ACCEDI AL Quotidiano di Puglia.it


oppure usa i dati del tuo account

Stasera il Lecce gioca a Matera per l’esame di laurea

Stasera il Lecce gioca a Matera per l’esame di laurea

Una sorta di esame di laurea attende questa sera il Lecce impegnato sul campo del Matera del vulcanico presidente Columella. Partita in sordina, anche a causa della scelta della società di rivoluzionare l’organico con la rinuncia a molti big delle ultime stagioni, la formazione lucana ha avuto la forza per risalire lentamente la china fino a conquistare un posto di rilievo nella parte alta della classifica del girone C di serie C. Non a caso, quella allenata dall’inossidabile Gaetano Auteri è tra le squadre più in forma del momento. Ecco perché uscire con un risultato positivo dallo stadio “XXI Settembre-Franco Salerno” significherebbe davvero tanto per i giallorossi che, è bene ricordare, sono in serie utile da sei partite in cui Lepore e compagni hanno conquistato 16 punti, frutto di cinque vittorie e un pareggio.
Certo, non sarà per niente facile riprendere in terra lucana il filotto di successi consecutivi interrotto sabato scorso al Via del Mare contro l’ostico Akragas, uno 0-0 che grida ancora vendetta. Oltre alla forza degli avversari, infatti, questa sera il Lecce dovrà fare i conti pure con un ambiente esterno particolarmente “caldo”: il popolo materano ha raccolto l’invito del presidente Columella ed è pronto a spingere i propri beniamini alla vittoria di prestigio contro la capolista. Un motivo valido per abbinare alle già note qualità tecniche anche una buona dose di personalità.
Sarebbe stata senza dubbio la gara adatta per un calciatore di temperamento come Ciccio Cosenza, costretto ad alzare bandiera bianca per squalifica. Già lo scorso anno il difensore calabrese fu costretto a saltare, in parte, la gara del “XXI Settembre” per via dell’espulsione rimediata al 6’ del secondo tempo dopo un’entratataccia su Strambelli. Questa volta la sua assenza ha complicato i piani del tecnico Liverani che in un solo colpo ha perso i due centrali difensivi titolari visto che Mirko Drudi è indisponibile per infortunio. Con ogni probabilità toccherà al giovane di scuola Hellas Verona, Davide Riccardi, 21 anni, giocare accanto a Marino con Lepore e Di Matteo sulle corsie laterali. In mezzo al campo Costa Ferreira potrebbe essere preferito all’ex di turno Armellino mentre Arrigoni e Mancosu hanno la certezza di giocare dall’inizio come del resto Pacilli che agirà da trequartista alle spalle delle bocche di fuoco Caturano e Di Piazza.
Nel Matera assente per squalifica Scognamillo, in compensa rientra l’ex giallorosso Mariano Stendardo, vincitore di uno scudetto con la Primavera di Rizzo. Possibile anche l’impiego a centrocampo del fresco ex Giuseppe Maimone, ancora sotto contratto con il club di via Colonnello Costadura.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Il punto sulle salentine in Lega Pro
Video

Il punto sulle salentine in Lega Pro

  • Calcio - Il punto di Lino De Lorenzis sulle squadre salentine

    Calcio - Il punto di Lino De Lorenzis sulle...

  • Lecce, Francavilla, Taranto: il punto sulle salentine in Lega Pro

    Lecce, Francavilla, Taranto: il punto sulle...

  • Ecco la collezione Panini 2016-17

    Ecco la collezione Panini 2016-17

  • Lega Pro, il punto sulle salentine

    Lega Pro, il punto sulle salentine

  • Il Lecce festeggia, il Taranto protesta: il punto sulla Lega Pro

    Il Lecce festeggia, il Taranto protesta: il...

  • Lega Pro, il punto delle pugliesi Lino De Lorenzis

    Lega Pro, il punto delle pugliesi Lino De...

  • Lega Pro, il punto sulle salentine con Lino De Lorenzis

    Lega Pro, il punto sulle salentine con Lino...

Prev
Next

NEWS